TAROCCHI GRATIS AL366-4586448 ANCHE IN CHAT DI WHATSAPP E TELEGRAM 📧 INFO@TAROCCHIGRATIS.INFO CARTOMANZIA GRATIS AL366-4586448 Home » FACEVA STRUPARE LA MOGLIE DA UOMINI CONOSCIUTI SU INTERNET » FACEVA STRUPARE LA MOGLIE DA UOMINI CONOSCIUTI SU INTERNET

FACEVA STRUPARE LA MOGLIE DA UOMINI CONOSCIUTI SU INTERNET

TAROCCHI GRATIS NEWS
Un processo per stupro che coinvolge più di cinquanta uomini. Una storia di cronaca che ha sconvolto anche magistrati e periti coinvolti nelle indagini. Al centro dell’inchiesta cominciata per caso nel 2021 un pensionato Dominique P., e sua moglie, vittima di violenze sessuali di gruppo organizzate dal marito a sua insaputa. Il sessantenne che abita nel Sud della Francia, vicino Caprentras, sposato da cinquant’anni, con tre figli, è l’imputato principale del processo che si aprirà l’anno prossimo.

Il pensionato reclutava i suoi complici su Internet e li invitava a casa sua dove la moglie, pesantemente sedata, veniva consegnata a sconosciuti che abusavano sessualmente della sessantenne. I fatti di violenza ricostruiti coprono un periodo che va dal luglio 2011 all’ottobre 2020.

L’inchiesta è cominciata per caso quando Dominique P. è stato fermato per aver filmato parti intime di donne al supermercato gli investigatori scoprono nel cellulare dell’uomo video e scambi di messaggi inequivocabili. In un file chiamato “ABUS”, abuso, i filmati accuratamente catalogati mostravano la moglie svenuta, oltraggiata nel letto coniugale, dal 2011. La maxi-indagine si è velocemente ramificata a tutta la regione, portando all’arresto di decine di uomini. Il più giovane ha 26 anni, il più anziano 75. Tra di loro ci sono ex militari, giornalisti, vigili del fuoco, tecnici informatici, operai. Gli investigatori hanno contato fino a 83 violentatori ma alcuni non sono mai stati identificati.

Il pensionato dava precise consegne agli sconosciuti che faceva venire per violentare la moglie: non fumare, non portare un profumo, parcheggiare lontano, spogliarsi in cucina prima di andare nella camera da letto. Alcuni degli accusati hanno riconosciuto la gravità dei fatti mentre altri sostengono di essere stati ingannati e di aver creduto di trovarsi di fronte a un gioco sessuale consensuale tra coniugi, o che la vittima potesse fingere di dormire. Dominique P. sostiene invece di aver sempre informato tutti i suoi complici.

Il processo potrebbe tenersi nel marzo 2024. Gli imputati rischiano un massimo di vent’anni di reclusione per stupro aggravato. Nel corso dell’indagine, Dominique P. è ora iscritto al registro degli indagati per altri due fatti: l’omicidio di Sophie Narme, violentata e poi uccisa nel 1991 a Parigi (lui nega) e per un tentato stupro nel 1999 a Seine-et-Marne, che lui ammette in parte. Lo psichiatra che ha visitato la vittima, Françoise P. ha diagnosticato un grave trauma psicologico, con un alto rischio di suicidio. “Ero la sua cosa”, ha spiegato la donna. Un perito medico ha rintracciato profonde lesioni intime e diverse malattie sessualmente trasmissibili nel corpo della sessantenne. Il marito non chiedeva ai suoi complici di usare il preservativo.

Il pensionato ammette i fatti ma continua a parlare della moglie come di una “santa”. “È stata il suo primo amore, e anche l’unico della sua vita. L’amava davvero”, spiega la sua avvocata, Béatrice Zavarro. La procedura di divorzio è in corso.
CONTINUA A LEGGERE SU TAROCCHI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto