TAROCCHI GRATIS AL366-4586448 ANCHE IN CHAT DI WHATSAPP E TELEGRAM 📧 INFO@TAROCCHIGRATIS.INFO CARTOMANZIA GRATIS AL366-4586448 Home » IL DELIRIO DI ONNIPOTENZA DI DE LAURENTIIS HA FIRMATO IL FALLIMENTO DEL NAPOLI » IL DELIRIO DI ONNIPOTENZA DI DE LAURENTIIS HA FIRMATO IL FALLIMENTO DEL NAPOLI

IL DELIRIO DI ONNIPOTENZA DI DE LAURENTIIS HA FIRMATO IL FALLIMENTO DEL NAPOLI

TAROCCHI GRATIS NEWSVictor Osimhen ha già la testa alla Coppa d’Africa e spegne oggi 25 candeline nella sua Nigeria, dove è volato a far festa dopo la squalifica e grazie al permesso della società, ricevuto nonostante l’espulsione di Roma. L’ultimo atto dell’anno scudetto non lo riguarda ed è un distacco che mette a nudo la crisi programmatica e di risultati del Napoli, precipitato in pochi mesi dalla sbornia tricolore all’amarezza per l’attuale settimo posto. L’effetto Spalletti si è consumato come un fiammifero e De Laurentiis è rimasto quasi senza accorgersene con il cerino in mano, correndo ai ripari finora senza successo con la staffetta in panchina tra Garcia e Mazzarri, alternati al timone di una barca che fa acqua da tutte le parti. Osimhen è stato capace durante la stessa giornata di firmare un contratto faraonico da 10 milioni la mattina e farsi espellere di sera a Roma, dando ragione a chi considera il suo laborioso rinnovo con il Napoli (7 mesi di trattative) un atto solo burocratico e propedeutico alla cessione a giugno: è sul mercato con clausola rescissoria da 130 milioni valida solo per l’estero. De Laurentiis non ha invece voluto gratificare dopo lo storico scudetto vinto le altre star della squadra e la compattezza dello spogliatoio ne ha risentito, se è vero che Kvaratskhelia — miglior giocatore della scorsa Serie A — guadagna ancora quasi la metà rispetto a Demme, che ha 0 presenze in campionato. Il golden boy georgiano tace e gioca, anche se meno bene. Il mal di pancia è invece venuto ad altri: Zielinski, che è in scadenza e ha respinto un’offerta al ribasso ricevuta dalla società. Mazzarri aveva messo il dito nella piaga dopo l’eliminazione in Coppa Italia con il Frosinone: «Vedo troppi scontenti». Ma prima del Monza il tecnico del Napoli ha sfoggiato realismo: «Le rivoluzioni sul mercato non si possono fare a gennaio». L’unica strada per evitare la crisi è dunque per gli azzurri stimolare l’orgoglio dei campioni rimasti, con Osimhen (e da domani Anguissa) indisponibili almeno un mese per la Coppa d’Africa.CONTINUA A LEGGERE SU TAROCCHI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto