TAROCCHI GRATIS AL366-4586448 ANCHE IN CHAT DI WHATSAPP E TELEGRAM 📧 INFO@TAROCCHIGRATIS.INFO CARTOMANZIA GRATIS AL366-4586448 Home » BANCA MONDIALE » DRAGHI PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

DRAGHI PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

👉💙SOSTIENICI💙

👉💙SOSTIENICI💙

GIRA E RIGIRA SI TORNA SEMPRE A DRAGHI – NON POTRA’ RESTARE A LUNGO FUORI DAL GIRO CHE CONTA: MARIOPIO E’ IN BALLO PRATICAMENTE PER OGNI CARICA DI RILIEVO – AL POSTO DI CHARLES MICHEL COME PRESIDENTE DEL CONSIGLIO EUROPEO O AL POSTO DI STOLTENBERG ALLA GUIDA DELLA NATO (CHE A DRAGHI NON INTERESSA) – SI E’ IPOTIZZATO ANCHE UNA SUA ASCESA ALLA GUIDA DELLA COMMISSIONE AL POSTO DI URSULA – MA IL VERO SOGNO DI MARIOPIO E’ L’ELEZIONE AL QUIRINALE AL QUALE ASPIRAVA PRIMA CHE I PARTITI SCEGLIESSERO IL MATTARELLA BIS…

👉Estratto da www.leggo.it
👉Da www.dagospia.it
👉Da www.google.it
👉Da www.bing.com
👉Da www.yandex.com
👉Da CARTOMANZIA GRATIS AL339-2729722
👉Da TAROCCHI GRATIS AL339-2729722
👉Da www.ansa.it
👉Da www.repubblica.it
👉Da www.ilfoglio.it
👉Da www.open.online
👉Da www.oggi.it
👉Da www.ilsole24ore.com
👉Da www.corriere.it
👉Da www.lastampa.it
👉Da www.corrieredellosport.it
👉Da www.liberoquotidiano.it
👉Da www.fanpage.it
👉Da www.gianlucadimarzio.com
👉Da www.cartomanziagratis.info
👉Da www.tarocchigratis.info
👉Da www.escort-advisor.com
👉Da www.novella2000.it
👉Da www.ilcentro.it
👉Da www.ilgiornale.it
👉Da www.ilfattoquotidiano.it
👉Da www.tg24.sky.it
👉Da www.today.it
👉Da www.rai.it
👉Da www.laverita.info
👉Da www.editorialedomani.it
👉Da www.sportmediaset.mediaset.it
👉Da www.vigilanzatv.it
👉Da www.adnkronos.com
👉Da www.blitzquotidiano.it
👉Da www.milanofinanza.it
👉Da www.italiaoggi.it
👉Da www.nytimes.com
👉Da www.ilmessaggero.it

Mario Draghi è ovunque e in nessun luogo. Succede così che alcuni funzionari del Comune di Milano, poche settimane fa, se lo vedano apparire in un supermercato poco lontano da Palazzo Marino, mentre fa la spesa. […] In questo gioco di sponde tra le fonti sta la ricerca sulla terza vita di Draghi […] dopo quella del banchiere centrale e quella del presidente del Consiglio. […] «Tutti che vogliono darmi un lavoro! Se ve lo chiedono, ribadite quanto ho già sostenuto più volte pubblicamente: un lavoro sono in grado di trovarmelo da solo».

In questi mesi l’ex presidente della Banca centrale europea si è preso una pausa e si è dato la regola di non partecipare a eventi pubblici. È bastato che spuntasse al funerale di papa Ratzinger, qualche minuto a parlare con il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, per dare forza alla tesi che avrebbe dato lui la benedizione finale per il siluramento del direttore generale del Tesoro Alessandro Rivera. Un retroscena che lo ha letteralmente fatto andare su tutte le furie e lo ha convinto a essere ancora più prudente.

A Roma Draghi si fa vedere raramente. Nell’ufficio di Banca d’Italia, che gli spetta per diritto, da ex governatore, ci è passato poche volte. Preferisce la calma umbra di Città della Pieve. A novembre e dicembre è stato a lungo tra Londra e Milano, dove vivono il figlio e la figlia, e dove ha trascorso il tempo con i nipotini.

Il nonno però resta, in qualche modo, «al servizio delle istituzioni», come disse di sé un mese prima che i partiti decidessero di troncargli di netto il sogno di salire al Quirinale. […] Chi gli ha lavorato accanto sostiene che in qualche modo continuerà a dare un contributo. […] Ci prova, a non lasciare tracce. […] Come al World Economic Forum di Davos, in Svizzera. Nessuna passerella, nessuna réclame. […] C’è rimasto una giornata e mezza.

Tra amici banchieri e vecchie conoscenze della finanza. Qualcuno ha immaginato anche un incontro con Larry Fink, capo dell’americana BlackRock, una delle più grandi società di investimento del mondo, dirigente che conosce bene Draghi dai tempi della Bce.

La circostanza di una chiacchierata a Davos tra i due è però smentita dallo staff dell’ex premier. A metà marzo […] Draghi è atteso a Parigi, a un evento organizzato da Bank of America. […] Cosa sta facendo e cosa farà, l’ex presidente del Consiglio, 76 anni il prossimo 3 settembre […] Non lavorerà nel privato, non nel senso almeno di un ruolo più strutturale in una banca o in un fondo.

Nel 2024 verranno scelti i nuovi capi delle istituzioni europee. Le alleanze si annunciano più complicate del solito, anche perché il gruppo dei conservatori, guidato da Meloni, punta a spezzare l’asse storico tra socialisti e popolari. Ursula Von der Leyen sta pensando di ricandidarsi alla presidenza della Commissione europea e a sfidarla potrebbe essere un’altra leader del Ppe, Roberta Metsola, attuale presidente del Parlamento europeo. Chi sognava Draghi in quel ruolo molto probabilmente rimarrà scontento.

Il Consiglio europeo è l’altra casella in ballo. Una carica che è comunque impegnativa, ma meno pesante […] della Commissione. E che in mano a un negoziatore duro come Draghi, indubbiamente capace di costruire alleanze a un tavolo di leader chiusi in una stanza, potrebbe ritornare a essere più incisiva di quanto lo sia stata con l’attuale e più impalpabile presidente Charles Michel. […] Potrebbero essere i francesi a spingere per Draghi. Potrebbe farlo Emmanuel Macron […] il quotidiano tedesco Handelsblatt tre giorni fa sosteneva di aver appreso da fonti europee della probabile nomina di Draghi a inviato speciale dell’Ue per il Global Gateway […] Su mandato di Draghi, lo staff si è precipitato a smentire: «Non è interessato».

La Banca Mondiale. Altra smentita. Altra offerta, che pare abbia rifiutato diverse volte. Poi c’è la Nato. È stata una suggestione che mai ha davvero interessato Draghi […] Parlare di armi e guerra non fa per lui […] Tra i dubbi, le rettifiche e le dissimulazioni delle diverse fonti dell’universo Draghi, si percepisce una sensazione di attesa, come un’ombra. Che svela quell’occasione perduta che forse non è perduta del tutto. Ogni indizio, ogni pezzo del puzzle, sembra portare ancora lì, sul colle del Quirinale. […] Non c’è niente che faccia pensare a un passo indietro di Mattarella, 82 anni a luglio. Ma siamo solo al primo anno del suo secondo mandato. Ed è uno scenario che, con tutto il rispetto dovuto al Capo dello Stato, tra i partiti non è considerato impossibile.

Già un anno fa Meloni era pronta a sostenerlo. E […] lo farebbe ancora […] sette anni di Draghi al Colle sarebbero un’assicurazione in grado di attirare investimenti dall’estero, una garanzia sulla collocazione italiana nelle alleanze globali, e uno scudo con l’Ue per la realizzazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto